Home » ente » Agenzia europea per le sostanze chimiche ECHA » L’Agenzia europea per le sostanze chimiche cerca un presidente per i ricorsi
ECHA logo

L’Agenzia europea per le sostanze chimiche cerca un presidente per i ricorsi

Echa, l’Agenzia europea per le sostanze chimiche, cerca un presidente e un presidente supplente della commissione di ricorso.

La manifestazione di interesse va inviata entro venerdì 28 settembre 2018.

Cos’è l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (Echa)

L’Agenzia europea per le sostanze chimiche (l’Agenzia), istituita il 10 giugno 2007 e avente sede a Helsinki, Finlandia, svolge un ruolo centrale per l’attuazione dei regolamenti REACH, CLP, BPR e PIC, relative alla gestione delle sostanze chimiche.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web dell’agenzia.

La commissione di ricorso è responsabile delle decisioni sui ricorsi proposti avverso decisioni specifiche assunte dall’Agenzia.

Mansioni da svolgere

I compiti del presidente comprendono in particolare:

  • presiedere all’esame di tutti i ricorsi,
  • esaminare e decidere in merito ai ricorsi in modo indipendente e imparziale,
  • assicurare il rispetto dei principi giuridici e delle norme procedurali,
  • garantire l’efficienza e la tempestività nel trattamento dei ricorsi,
  • assicurare la qualità e la coerenza delle decisioni della commissione.

Requisiti

I candidati devono avere:

  • cittadinanza europea,
  • laurea in giurisprudenza oppure un titolo di studio che abiliti al’esercizio dell’attività di avvocato,
  • comprovata esperienza delle procedure regolamentari o della prassi giudiziale,
  • spiccate doti comunicative e competenze relazionali e capacità di discutere in modo efficiente ed efficace con le parti interessate interne ed esterne,
  • un’ottima padronanza dell’inglese (la lingua veicolare prevalente dell’Agenzia),
  • la conoscenza di altre lingue dell’Unione europea sarà considerata un vantaggio.

I seguenti elementi saranno considerati punti di forza:

  • esperienza manageriale,
  • esperienza di lavoro maturata in un analogo ambiente multiculturale.

Modalità di selezione

Il consiglio di amministrazione deciderà in merito alla nomina del presidente e del suo supplente sulla base di un elenco di candidati qualificati proposto dalla Commissione.

La Commissione europea organizzerà la selezione del presidente della commissione di ricorso e del suo supplente.

A tal fine istituirà una commissione giudicatrice che inviterà a un colloquio i candidati che soddisfano tutte le condizioni di ammissibilità e possiedono il miglior profilo in base ai loro meriti e agli specifici criteri di selezione di cui sopra.

La procedura si svolgerà in inglese.

Presentazione delle domande

Gli interessati che desiderano presentare la loro candidatura devono iscriversi via Internet collegandosi qui a questo sito e seguire le istruzioni relative alle varie fasi della procedura.

Il termine ultimo per l’iscrizione è venerdì 28 settembre 2018, ore 12 (mezzogiorno), ora di Bruxelles.

Condizioni di lavoro

Il presidente (ma non il supplente) sarà nominato agente temporaneo di grado AD 12 per un periodo di cinque anni, che potrà essere prorogato una volta per un periodo di durata non superiore a cinque anni.

Il presidente supplente non sarà nominato agente temporaneo; la commissione di ricorso lo chiamerà a trattare i casi solo in assenza del presidente. Pertanto, il supplente non è tenuto a sospendere le sue attività professionali.

La remunerazione del supplente dipenderà dalle qualifiche e dall’esperienza del candidato selezionato. Attualmente è fissata una remunerazione massima di 500 euro per giorno effettivo di lavoro, con un massimale di 5.000 euro per caso, cui si aggiunge il rimborso delle spese di viaggio e una diaria a copertura delle spese di soggiorno.

La sede dell’agenzia è Helsinki, Finlandia,

SCARICA IL BANDO IN PDF

Check Also

medico

Un consulente medico all’Easo, l’ufficio asilo

Easo, l’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo, è alla ricerca di un consulente medico (MedCOI, ...

Lascia una risposta