Home » occupazione » capo settore » Asilo, Easo cerca un Capo del settore Paesi di origine e di transito (Cts)
logo easo

Asilo, Easo cerca un Capo del settore Paesi di origine e di transito (Cts)

All’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (EASO, European Asylum Support Office) c’è un posto vacante di Capo del settore Paesi di origine e di transito (CTS).

La sede di lavoro è La Valletta (Malta).

Il termine per la presentazione delle candidature è  lunedì 28 maggio 2018 alle ore 13 (ora di Bruxelles).

 

Cos’è EASO

L’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo opera con l’obiettivo di rafforzare la cooperazione pratica tra gli Stati membri dell’Unione europea (UE) in materia di asilo, migliorare l’attuazione del sistema europeo comune di asilo (CEAS) e sostenere gli Stati membri i cui sistemi di asilo e accoglienza sono sottoposti a una pressione particolare.

Più precisamente, l’EASO si occupa essenzialmente di tre compiti:

  • sostenere la cooperazione pratica fra gli Stati membri in materia di asilo soprattutto attraverso attività di formazione;
  • sostenere gli Stati membri sottoposti a una pressione particolare mettendo a disposizione forme di sostegno d’emergenza, tra cui team di sostegno;
  • contribuire all’attuazione del CEAS attraverso la raccolta e lo scambio di informazioni sulle migliori prassi, l’elaborazione di una relazione annuale e l’adozione di documenti tecnici.

La sede dell’EASO è al Porto Grande di La Valletta (Malta).

 

Mansioni da svolgere

Il Capo del settore Paesi di origine e di transito (CTS) lavora nell’unità Informazioni e analisi (IAU) quale dirigente delle funzioni relative alle informazioni sul paese d’origine e sul transito, occupandosi in particolare di:

  • dirigere la stesura di relazioni e interrogazioni sulle COI nonché la realizzazione di altri prodotti concernenti le COI da parte dell’EASO, avvalendosi sia delle capacità produttive degli Stati membri, tramite l’approccio dell’EASO basato sulle reti COI, sia delle capacità di ricerca interne:
    • coordinare il sistema delle interrogazioni sulle COI dell’EASO;
    • coordinare lo sviluppo di metodologie di ricerca e di strumenti comuni per l’elaborazione di documenti;
    • coordinare tutti i processi di produzione, aggiornamento e revisione;
    • coordinare le reti COI e le attività di rete dell’EASO (comprese riunioni e conferenze);
  • supervisionare, in consultazione con l’unità Sostegno per l’asilo, la produzione di note sugli orientamenti nazionali e di analisi correlate, che diano agli Stati membri indicazioni su come esaminare le domande provenienti da specifici paesi d’origine in base alle COI e all’orientamento orizzontale dell’EASO;
  • supervisionare l’ulteriore sviluppo del portale COI dell’EASO e il graduale affidamento all’Ufficio del progetto MedCOI, che fornisce informazioni sulla disponibilità e l’accessibilità delle cure mediche nei paesi d’origine;
  • tenere i contatti con altre istituzioni europee e internazionali e rappresentare l’Agenzia in una vasta gamma di consessi;
  • formulare proposte strategiche su nuovi prodotti riguardanti le COI e su approcci e metodologie innovativi;
  • organizzare e coordinare il lavoro di una squadra in crescita composta da membri del personale che si dedicano alla ricerca COI e all’orientamento nazionale, garantendo la definizione e il rispetto di scadenze.

 

Criteri di selezione

Criteri di ammissibilità:

  • livello di studi corrispondente a una formazione universitaria completa di almeno 4 anni attestata da un diploma;
  • un’esperienza professionale adeguata di almeno 8 anni;
  • cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione europea, della Norvegia o della Svizzera;
  • godimento dei diritti civili;
  • assolvimento degli obblighi di legge in materia di servizio militare;
  • conoscenza approfondita di una delle lingue ufficiali dell’UE e conoscenza soddisfacente di un’altra lingua ufficiale dell’UE nella misura necessaria alle funzioni da svolgere;
  • garanzie di moralità richieste per le funzioni da svolgere
  • idoneità fisica all’esercizio delle funzioni corrispondenti all’impiego.

Criteri di selezione – Requisiti essenziali:

  • comprovate conoscenze specialistiche delle metodologie, degli strumenti e/o delle banche dati di ricerca sulle COI;
  • comprovata esperienza professionale nella redazione e/o revisione di relazioni in inglese;
  • comprovate e approfondite conoscenze delle prassi decisionali in materia di asilo, acquisite preferibilmente grazie all’esperienza pratica nella determinazione dello status di protezione internazionale;
  • comprovata esperienza professionale nella gestione di progetti e nella gestione, nel coordinamento e nella supervisione di squadre responsabili di progetti in materia di COI.

Requisiti costituenti titolo preferenziale:

  • comprovata esperienza professionale nell’elaborazione di documenti strategici, programmatici e d’informazioni complementari, preferibilmente nel campo della protezione internazionale;
  • comprovata esperienza professionale nell’organizzazione e nella conduzione di riunioni/conferenze, preferibilmente in un contesto europeo/internazionale;
  • comprovata esperienza professionale nel coordinamento della cooperazione tra più parti interessate.

 

Modalità di selezione

I candidati invitati alla fase del colloquio (colloquio propriamente detto e prova scritta) sono valutati sulla base dei seguenti criteri essenziali per la posizione:

  • ottima padronanza della lingua inglese, scritta e orale;
  • capacità di utilizzare apparecchiature elettroniche e applicazioni per ufficio (videoscrittura, fogli di calcolo, presentazioni, sistemi di comunicazione elettronica, Internet ecc.).

Durante la fase del colloquio, i candidati possono essere valutati anche sulla base dei seguenti criteri:

  • conoscenza della missione e dell’organizzazione dell’EASO e del settore GAI dell’UE;
  • eccellenti doti di pianificazione e organizzazione nonché capacità di definire priorità nel lavoro e di ottenere risultati sotto pressione;
  • capacità di gestire e coordinare più processi contemporaneamente;
  • capacità di lavorare con efficienza in un gruppo multidisciplinare e in un ambiente multiculturale e multilingue;
  • ottime capacità di analisi e risoluzione di problemi.

I candidati che soddisfano i criteri di ammissibilità saranno quindi valutati in base ai criteri di selezione. Quelli che avranno ottenuto la valutazione migliore potranno essere invitati a sostenere una prova di competenza scritta e un colloquio, che si svolgeranno per la maggior parte in inglese.

 

Presentazione delle domande

La candidatura deve essere presentata in modalità elettronica tramite il sito Internet dell’EASO nella sezione Vacancies (posti vacanti).

Per agevolare il processo di selezione, tutta la corrispondenza con i candidati relativa al presente posto vacante sarà in inglese.

Il termine per la presentazione delle candidature è lunedì 28 maggio 2018 alle ore 13 (ora di Bruxelles).

 

Condizioni di lavoro

L’agente temporaneo è nominato dal direttore esecutivo su raccomandazione del comitato di selezione a seguito della procedura di selezione.

È assunto con la qualifica di agente temporaneo per un periodo di 5 anni, prorogabile, grado AD 8.

I candidati assunti effettuano un periodo di prova iniziale di nove mesi.

 

SCARICA QUI IL BANDO IN PDF 

 

Check Also

medico

Un consulente medico all’Easo, l’ufficio asilo

Easo, l’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo, è alla ricerca di un consulente medico (MedCOI, ...

Lascia una risposta