Home » ente » corte dei conti europea » La Corte dei Conti Europea cerca un nuovo direttore
corte-dei-conti-europea

La Corte dei Conti Europea cerca un nuovo direttore

La Corte dei Conti Europea cerca un nuovo direttore.

Il termine ultimo per la presentazione delle candidature è alle ore 12 (ora di Lussemburgo) di martedì 10 aprile 2018.

 

Cos’è la Corte dei conti Europea

La Corte dei conti europea, con sede a Lussemburgo, è l’istituzione dell’Unione europea a cui il trattato affida il compito di controllare le finanze dell’UE. Quale revisore esterno dell’UE, contribuisce a migliorarne la gestione finanziaria e funge da custode indipendente degli interessi finanziari dei cittadini.

La Corte espleta audit nell’ambito dei quali esamina l’acquisizione e l’impiego dei fondi dell’UE.

Mansioni da svolgere

Il direttore rende conto del proprio operato alla Sezione e assiste i Membri che ne fanno parte nell’espletamento dei compiti di audit. In particolare, è sua responsabilità:

  • gestire il personale e le risorse finanziarie;
  • provvedere alla programmazione, al monitoraggio e alla rendicontazione;
  • fornire competenze e sostegno alla qualità dell’audit;
  • assicurare la supervisione e il controllo degli audit.

Al fine di garantire all’autorità che ha il potere di nomina una più ampia scelta di candidati, detta procedura si terrà parallelamente a procedure di selezione interne ed interistituzionali.

Criteri di selezione

Condizioni generali:

  • essere cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione europea;
  • godere dei pieni diritti politici;
  • essere in regola con le leggi applicabili in materia di obblighi militari.

Condizioni specifiche:

  • titoli di studio: laurea;
  • esperienza professionale: comprovata esperienza professionale pertinente di almeno 15 anni, preferibilmente a livello internazionale; nonché almeno quattro anni di esperienza acquisita in posizioni manageriali con personale alle proprie dipendenze:
  • in particolare, è richiesta una solida e comprovata esperienza in materia di audit (compresi pianificazione, supervisione, controllo qualità e rendicontazione relativi ad audit).

Conoscenze:

  • eccellente padronanza dei princìpi e della metodologia di audit nei campi dell’audit finanziario e di conformità e della sana gestione finanziaria. Buona conoscenza dell’audit delle finanze pubbliche dell’UE e del settore pubblico.
  • per ragioni operative, è essenziale una buona padronanza dell’inglese e del francese, dal momento che queste sono le lingue di lavoro della Corte. Sono richiesti un livello minimo pari a C1 per la comprensione, il parlato e la produzione scritta in una lingua, nonché un livello minimo pari a B2 per le medesime categorie dell’altra lingua.

Competenze:

  • capacità di ideare e attuare una strategia, di fissare obiettivi e valori-obiettivo e di riferire in merito;
  • attitudine alla comunicazione e alla negoziazione, nonché capacità di lavorare con le parti interessate;
  • ottima padronanza delle pratiche di gestione;
  • eccellenti competenze interpersonali.

 

Modalità di selezione

Verrà istituita una commissione di preselezione.

Dapprima valuterà e confronterà i titoli di studio, l’esperienza professionale, le conoscenze e le competenze di tutti i candidati ammissibili sulla base dei rispettivi atti di candidatura. In esito a tale valutazione comparativa, la commissione stilerà un elenco con i 10 candidati più adatti.

La commissione valuterà poi i 10 migliori candidati sulla base di una prova scritta (studio di un caso) e un colloquio.

Alla luce della propria valutazione, la commissione indicherà il candidato o i candidati considerati maggiormente qualificati per il posto.

In base alla relazione della commissione, la Corte dei Conti adotterà una decisione di nomina di un candidato.

Condizioni di lavoro

L’assunzione avverrà al grado AD 14. Lo stipendio base mensile sarà di 14.303,51 euro. Tale stipendio base, che è soggetto all’imposta dell’UE ed è esente da imposte nazionali, potrà essere integrato da varie indennità, secondo quanto disposto dallo Statuto.

Presentazione delle domande

Le candidature, redatte obbligatoriamente in inglese o in francese, dovranno essere presentate unicamente mediante il modulo online, disponibile nell’avviso di posto vacante pubblicato qui sul sito Internet della Corte:

Le candidature devono essere corredate dei seguenti documenti (tutti redatti in inglese o francese):

  • una lettera di motivazione (al massimo una pagina);
  • un CV aggiornato (al massimo tre pagine), redatto secondo il modello «Europass curriculum vitae» con l’indicazione delle date precise
  • l’elenco di informazioni aggiuntive riportato in allegato;
  • la dichiarazione sull’onore, debitamente compilata, datata e firmata.

Il termine ultimo per la presentazione delle candidature è alle ore 12:00 (ora di Lussemburgo) di martedì 10 aprile 2018.

SCARICA QUI IL BANDO IN PDF

Check Also

garante-europeo-per-la-protezione-dei-dati-1030x687

Nuovi amministratori al Garante europeo protezione dei dati

Al via il concorso organizzato da Epso al fine di costituire un elenco di riserva ...

Lascia una risposta