Home » ente » banca centrale europea » Cercasi direttore del Comitato di Risoluzione Unico per le banche
banca

Cercasi direttore del Comitato di Risoluzione Unico per le banche

La Commissione Europea ha avviato una procedura di selezione per un membro del Comitato e direttore per la pianificazione e le decisioni in materia di risoluzione, il cui scopo è garantire una risoluzione ordinata delle banche in dissesto. La sede di lavoro sarà Bruxelles (Belgio), dove ha sede il Comitato.

Le candidature vanno presentate entro venerdì 22 settembre 2017 alle ore 12 (mezzogiorno), ora di Bruxelles.

 

Cos’è il Comitato di Risoluzione Unico

Il Comitato di Risoluzione Unico è l’autorità europea di risoluzione e il secondo pilastro dell’Unione bancaria. Opera in stretta cooperazione con le autorità nazionali di risoluzione degli Stati membri partecipanti — che insieme costituiscono il meccanismo di risoluzione unico (Single Resolution Mechanism SRM) —, la Commissione europea e la Banca centrale europea (BCE). Il Comitato contribuisce a salvaguardare la stabilità finanziaria.

La missione del Comitato, come anticipato, è garantire una risoluzione ordinata delle banche in dissesto, con un impatto minimo sull’economia reale e sulle finanze pubbliche degli Stati membri partecipanti e non solo.

Il Comitato è inoltre responsabile della gestione del Fondo di risoluzione unico istituito dal regolamento SRM allo scopo di garantire un sostegno finanziario a medio termine alle banche in fase di ristrutturazione e/o risoluzione.

Il Comitato è un’agenzia autofinanziata dell’Unione Europea.

Mansioni da svolgere

Il candidato prescelto assumerà funzione come:

  • membro con diritto di voto degli organi decisionali del Comitato (in sessione plenaria e sessione esecutiva),
  • direttore per la pianificazione e le decisioni in materia di risoluzione.

Fra i suoi compiti, il candidato prescelto:

  • gestirà l’attività quotidiana della direzione e ne garantirà il funzionamento regolare ed efficace,
  • guiderà e orienterà la preparazione dei piani di risoluzione delle entità che rientrano nella responsabilità della direzione,
  • guiderà e orienterà la preparazione delle misure e, se del caso, delle decisioni di risoluzione riguardanti le entità che rientrano nella responsabilità della direzione,
  • gestirà la cooperazione con le autorità nazionali di risoluzione che rientrano nelle responsabilità della direzione,
  • controllerà e gestirà la cooperazione generale con la BCE.

 

Criteri di selezione

Requisiti generali:

  • Nazionalità: essere cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea (UE),
  • Laurea: avere conseguito una laurea o diploma universitario,
  • Esperienza professionale: aver maturato almeno 20 anni di esperienza professionale post laurea dopo il conseguimento della qualifica di cui sopra, di cui almeno 10 anni in settori attinenti alla vigilanza, alla ristrutturazione o alla risoluzione degli enti finanziari e alla regolamentazione dei mercati finanziari,
  • Esperienza in funzione dirigenziale: aver maturato almeno 5 anni di esperienza professionale alla guida di un’organizzazione esercitando funzioni esecutive di alto livello,
  • Lingue: avere una conoscenza approfondita di una delle lingue ufficiali dell’Unione Europea e una conoscenza soddisfacente di almeno un’altra di tali lingue,
  • Non vi è limite di età. 

Competenze specifiche:

  • una conoscenza approfondita dei settori bancario e finanziario,
  • una solida esperienza in uno o più dei seguenti ambiti: vigilanza, ristrutturazione e risoluzione degli enti finanziari, regolamentazione dei mercati finanziari,
  • una spiccata attitudine dirigenziale ed esperienza di lavoro in un ambiente multiculturale,
  • la capacità di sviluppare e attuare una visione strategica,
  • ottima padronanza dell’inglese, in quanto lingua di lavoro del Comitato,
  • una comprovata capacità di prendere decisioni a livello sia strategico che operativo,
  • esperienza nel dirigere con successo grandi équipé multidisciplinari (e, nel caso ideale, multiculturali) ad alto livello manageriale e nel motivare il personale a raggiungere elevati livelli di prestazione,
  • eccellenti capacità di comunicazione, di presentazione e relazionali,
  • eccellenti capacità di negoziazione e abilità nel costruire rapporti di lavoro basati sulla fiducia con rappresentanti di alto livello delle parti interessate.

Modalità di selezione

Per valutare le candidature, la Commissione Europea, in consultazione con il Comitato, istituisce una commissione giudicatrice. I candidati con il profilo più idoneo saranno invitati a un colloquio con la commissione giudicatrice. Sono poi previsti altri colloqui e l’esame da parte di un Assessment center gestito da consulenti esterni.

Presentazione delle domande 

Per candidarsi occorre collegarsi a questo sito: https://ec.europa.eu/dgs/human-resources/seniormanagementvacancies/.

Termine per la presentazione delle candidature: venerdì 22 settembre 2017. Le iscrizioni online saranno chiuse alle ore 12 (mezzogiorno), ora di Bruxelles. 

SCARICA IL BANDO IN PDF

Check Also

EC - European Commission commissione europea

L’Ufficio Lotta Antifrode (Olaf) cerca un direttore generale

La Commissione Europea intende assumere un direttore generale dell’Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF) in qualità di ...

Lascia una risposta