Home » Salario » 2501 - 5000 euro » Efsa cerca un funzionario scientifico junior
logo efsa

Efsa cerca un funzionario scientifico junior

Sei uno scienziato o un funzionario scientifico pieno di entusiasmo e con esperienza nella valutazione del rischio nel campo degli alimenti e ingredienti alimentari?

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), con sede a Parma, Italia, sta cercando un funzionario scientifico junior (agente contrattuale GF IV).

La candidatura da funzionario scientifico junior va inviata entro la mezzanotte di mercoledì 25 luglio 2018 (ora locale).

L’invito a presentare candidature ha lo scopo di costituire un elenco di riserva che potrà essere utilizzato per l’assunzione di personale non appena sarà disponibile un posto vacante e sarà valido fino al 31/12/2019. La validità dell’elenco di riserva può essere prorogata.

 

Cos’è l’Efsa

L’EFSA ha un organico di circa 450 unità.

Le priorità dell’EFSA sono le seguenti:

  • sviluppare la capacità di valutazione scientifica e la comunità della conoscenza dell’UE;
  • prepararsi per le future sfide in materia di valutazione del rischio;
  • creare un ambiente e una cultura che riflettano i valori dell’EFSA (cooperazione, innovazione, apertura, indipendenza ed eccellenza scientifica).

 

Mansioni da svolgere

L’Efsa sta cercando uno scienziato motivato e di talento con una formazione nel campo della nutrizione, della tossicologia, della chimica o della tecnologia alimentare.

La figura di  funzionario scientifico junior contribuirà al lavoro dell’EFSA principalmente nella valutazione di richieste di autorizzazione di nuovi alimenti, nonché di alimenti tradizionali provenienti da paesi terzi.

Il candidato prescelto opererà sotto la responsabilità del capo unità e svolgerà i seguenti compiti:

  • contribuire all’elaborazione e alla revisione di documenti scientifici fornendo una valutazione dei rischi basata sulle evidenze, in particolare in relazione ad alimenti ed ingredienti alimentari;
  • fornire sostegno amministrativo e scientifico alle attività dei gruppi di esperti scientifici e dei gruppi di lavoro dell’EFSA (preparazione di documenti di lavoro, pareri scientifici, ecc.);
  • contribuire alla raccolta, alla comparazione, all’analisi e alla valutazione di dati per la preparazione dei documenti di lavoro collegati alla valutazione scientifica;
  • contribuire a comunicare e presentare i risultati scientifici trasmettendo i messaggi giusti e rendendo i concetti scientifici comprensibili al pubblico;
  • interfacciarsi con le parti interessate nell’ambito delle attività scientifiche pertinenti;
  • tenersi aggiornato sugli sviluppi scientifici e regolatori e contribuire a fornire informazioni in merito agli aspetti normativi, scientifici e legati alle politiche, in particolare nel campo degli alimenti e degli ingredienti alimentari.

 

Criteri di selezione

Criteri di ammissibilità

Requisiti generali:

  • essere cittadino di uno degli Stati membri dell’Unione europea oppure dell’Islanda o della Norvegia;
  • godere dei diritti civili;
  • essere in regola con le leggi applicabili in materia di obblighi militari;
  • essere fisicamente idoneo all’esercizio delle funzioni previste dalla posizione;
  • avere una conoscenza approfondita di una delle lingue ufficiali dell’UE e una conoscenza soddisfacente di un’altra lingua dell’UE;
  • offrire le garanzie di moralità richieste per le funzioni da svolgere.

Qualifiche:

  • avere un livello di studi corrispondente a una formazione universitaria completa di almeno tre anni attestata da un diploma.

Esperienza:

  • almeno un anno di esperienza professionale pertinente e comprovata maturata successivamente al conseguimento del diploma universitario.

Criteri di selezione

Competenze tecniche:

  • esperienza professionale in almeno uno dei seguenti ambiti:
  1. nutrizione;
  2. tecnologia alimentare;
  3. chimica;
  4. tossicologia;
  • capacità di effettuare valutazioni scientifiche, tra cui valutazioni dei rischi e/o benefici, e caratterizzazione chimica, preferibilmente nel campo degli alimenti/ingredienti alimentari;
  • capacità di generare, raccogliere e comparare evidenze e di effettuare analisi statistiche dei dati, preferibilmente sui consumi alimentari e/o ricavati da studi di tossicità;
  • capacità di redigere documenti scientifici quali relazioni, articoli, pareri, documenti di orientamento;
  • capacità di comunicare i risultati scientifici a diversi tipi di pubblico.

Le seguenti competenze costituiscono titolo preferenziale:

  • esperienza nella valutazione dell’esposizione alimentare;
  • gestione di progetti mediante selezione e utilizzo di tecniche e strumenti appropriati di gestione di progetto;
  • conoscenza del quadro normativo dell’UE nel campo degli alimenti/ingredienti alimentari.

Competenze comportamentali:

  • Comunicazione e inglese: ottima capacità di comunicare efficacemente in inglese, sia verbalmente che per iscritto.
  • Collaborazione: capacità di cooperare con gli altri all’interno di gruppi di lavoro e tra diverse organizzazioni rispettando le differenze tra le persone.
  • Analisi e soluzione dei problemi: capacità di individuare i fatti fondamentali nell’ambito di questioni complesse e di sviluppare soluzioni pratiche e creative.
  • Orientamento ai risultati: capacità di assumersi responsabilità personali e capacità d’iniziativa per poter svolgere un lavoro di elevata qualità.
  • Resilienza e compostezza: capacità di operare in modo efficace in situazioni di elevato carico di lavoro e di adattarsi ai mutamenti dell’ambiente di lavoro.

 

Modalità di selezione

Fase 1: Selezione

I candidati con le migliori qualifiche sono inseriti dal comitato di selezione in un elenco ristretto. I candidati possono essere invitati a un colloquio di preselezione, che può avere luogo al telefono, e a sostenere delle prove condotte da un consulente esterno.

Fase 2: Valutazione

La fase di valutazione solitamente consiste in un colloquio e una prova scritta. Ai candidati invitati al colloquio potrà essere chiesto di effettuare un test psicometrico online legato al lavoro. Il colloquio si tiene prevalentemente in inglese, ma può essere testata anche la conoscenza di altre lingue dell’UE.

Fase 3: Elenco di riserva

Viene istituito un elenco di riserva di candidati idonei. L’inclusione nell’elenco di riserva non è garanzia di assunzione.

Fase 4: Nomina

I candidati iscritti nell’elenco di riserva possono essere invitati a un colloquio con un superiore e/o il direttore esecutivo. Il direttore esecutivo nomina il candidato o i candidati selezionati dall’elenco di riserva.

 

Presentazione delle domande

Le candidature da  funzionario scientifico junior vanno presentate utilizzando lo strumento di reclutamento online dell’EFSA, disponibile qui a questo indirizzo.

La candidatura va inviata entro la mezzanotte di mercoledì 25 luglio 2018 (ora locale).

Condizioni di lavoro

L’EFSA può offrire al candidato selezionato un contratto quinquennale, rinnovabile.

Il candidato prescelto sarà assunto in qualità di agente contrattuale, gruppo di funzioni IV con uno stipendio base di 3.404,15 euro. In aggiunta allo stipendio base, l’EFSA offre una serie di prestazioni aggiuntive.

La sede di lavoro è a Parma.

SCARICA QUI IL BANDO IN PDF

Check Also

easo logo

Un nuovo responsabile comunicazione all’Easo, l’ufficio asilo

Easo, l’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo, è alla ricerca di un responsabile della comunicazione ...

Lascia una risposta