Home » Salario » 2501 - 5000 euro » Giovani professionisti come auditor alla Corte dei Conti europea
corte dei conti europea

Giovani professionisti come auditor alla Corte dei Conti europea

La Corte dei Conti Europea, che ha sede a Lussemburgo, cerca auditor per il programma per giovani professionisti

Il termine ultimo per la presentazione delle candidature è alle ore 12 (ora di Lussemburgo) di lunedì 15 ottobre 2018.

Cos’è la Corte dei conti Europea

La Corte dei conti europea, con sede a Lussemburgo, è l’istituzione dell’Unione europea a cui il trattato affida il compito di controllare le finanze dell’UE. Quale revisore esterno dell’UE, contribuisce a migliorarne la gestione finanziaria e funge da custode indipendente degli interessi finanziari dei cittadini.

La Corte espleta audit nell’ambito dei quali esamina l’acquisizione e l’impiego dei fondi dell’UE.

Mansioni da svolgere

Al fine di facilitare l’occupazione giovanile ed attrarre neolaureati di talento, la Corte ha avviato un programma per giovani professionisti, tramite il quale offre contratti a tempo determinato per auditor.

I partecipanti devono possedere un diploma di studi universitari superiori in una delle discipline elencate di seguito, nonché essere genuinamente interessati alle attività della Corte. Verrà loro offerta un’opportunità unica per sviluppare le proprie competenze professionali, acquisire preziosa esperienza lavorativa e comprendere meglio le risorse finanziarie e le politiche dell’UE ed il ruolo della Corte.

La Corte intende costituire un elenco di riserva di auditor ai quali, in base alle disponibilità di bilancio e alle esigenze operative, potrebbero essere offerti impieghi a titolo temporaneo.

Criteri di selezione

Titoli di studio:

  • un livello di studi corrispondente a una formazione universitaria completa di almeno tre anni attestata da un diploma, oppure
  • ove l’interesse del servizio lo giustifichi, una formazione professionale di livello equivalente.

I candidati devono inoltre:

  • aver ottenuto, non più di cinque anni prima, una laurea di secondo livello o un dottorato in un ambito di interesse per la Corte (ossia audit, economia, scienze bancarie, contabilità, statistica, scienza dei dati, diritto europeo, amministrazione d’impresa); oppure
  • aver ottenuto, non più di cinque anni prima del termine ultimo per presentare domanda in risposta a questo invito, una qualifica professionale riconosciuta in materia contabile (ad esempio, ACCA).

Conoscenze e competenze (il possesso dei seguenti requisiti sarà considerato un vantaggio):

  • Conoscenze nel campo dell’audit (audit finanziario e di conformità, controllo di gestione e/o audit digitale), del data mining e dell’analisi dei dati, della gestione finanziaria, della valutazione e valutazione d’impatto di progetti/programmi.
  • Conoscenze in uno o più dei seguenti ambiti di attività della Corte:

agricoltura, sviluppo rurale, pesca, ambiente, clima, salute dei consumatori, alimenti;

– gestione e audit dei fondi strutturali e d’investimento europei, trasporti, energia, politiche pubbliche, sviluppo regionale e territoriale, inclusione sociale, turismo;

– azioni esterne, giustizia e politica di sicurezza;

finanza, settore bancario;

– strumenti finanziari, governance del settore pubblico, gestione e regolamentazione di bilancio, amministrazione dell’UE;

– individuazione delle frodi;

– audit forense.

Conoscenza delle lingue:

  • I candidati devono dimostrare una conoscenza approfondita di una lingua dell’Unione europea e una conoscenza soddisfacente di un’altra lingua dell’UE.
  • È richiesto un livello di comprensione e di espressione scritta/orale pari almeno al livello C1 per una di queste lingue e almeno al livello B2 per l’altra.
  • Data la natura delle mansioni da assolvere, è richiesta una buona padronanza dell’inglese, almeno di livello B2.

 

Modalità di selezione

Le candidature saranno esaminate da un comitato di selezione, che stilerà un elenco di riserva di candidati che soddisfano i criteri di ammissibilità.

L’inclusione nell’elenco di riserva non comporta necessariamente un diritto dei candidati all’assunzione.

I candidati inclusi nell’elenco di riserva verranno convocati per un colloquio sulla base delle esigenze di servizio.

Potrebbe inoltre esser chiesto loro di sottoporsi a ulteriori test specifici di valutazione delle competenze.

L’elenco di riserva sarà valido fino al 31 dicembre 2019, fatte salve eventuali proroghe.

Presentazione delle domande 

Le candidature dovranno essere redatte obbligatoriamente in inglese e presentate unicamente mediante il modulo online.

Il termine ultimo per la presentazione delle candidature è alle ore 12 (ora di Lussemburgo) di lunedì 15 ottobre 2018.

Condizioni di lavoro

La Corte intende costituire un elenco di riserva di auditor ai quali, in base alle disponibilità di bilancio e alle esigenze operative, potrebbero essere offerti impieghi a titolo temporaneo.

Gli auditor verranno assunti per un periodo di quattro anni, prorogabile una volta per un massimo di altri due anni.

Gli auditor neoassunti seguiranno un programma di inserimento che prevede un periodo di iniziazione, con formazioni mirate ed immersione in équipe di audit.

Lo stipendio base per il grado AD 5 (primo scatto) è attualmente di 4.707,34 euro al mese.

SCARICA QUI IL BANDO IN PDF

Check Also

medico

Un consulente medico all’Easo, l’ufficio asilo

Easo, l’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo, è alla ricerca di un consulente medico (MedCOI, ...

Lascia una risposta