Home » sede (area geografica) » Budapest » Un nuovo direttore per l’Istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT)
Eit Istituto europeo di innovazione e tecnologia

Un nuovo direttore per l’Istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT)

L’Istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT), con sede a Budapest in Ungheria, è alla ricerca di un nuovo direttore.

Le domande vanno presentate entro venerdì 29 giugno 2018.

 

Cos’è l’EIT (Istituto europeo di innovazione e tecnologia)

L’Istituto europeo di innovazione e tecnologia (European Institute of Innovation and Technology — EIT) è un organismo dell’UE che si prefigge di diventare un polo di eccellenza dell’innovazione europea. Attualmente l’EIT eroga sovvenzioni a sei comunità della conoscenza e dell’innovazione (CCI) cui se ne aggiungeranno altre due nel 2018.

La sua dotazione di bilancio per il periodo 2014-2020 ammonta a 2,3 miliardi di euro e le CCI dovrebbero mobilitare finanziamenti aggiuntivi dell’Unione europea e di fonti nazionali e private, per un importo superiore a 7,5 miliardi di euro.
L’EIT ha un bilancio annuale di circa 450 milioni di euro e conta circa 70 membri del personale.

L’EIT ha sede a Budapest, in Ungheria.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito dell’Istituto europeo di innovazione e tecnologia qui a questo link.

 

Mansioni da svolgere

Il direttore dell’Istituto europeo di innovazione e tecnologia è incaricato delle operazioni e della gestione ordinaria dell’EIT e ne è il rappresentante legale.

In particolare, il direttore:

  • organizza e gestisce le attività dell’EIT;
  • sostiene il comitato direttivo e il comitato esecutivo nel loro lavoro, assicura il segretariato delle loro riunioni e fornisce tutte le informazioni necessarie per l’esercizio delle loro funzioni;
  • elabora un progetto di agenda strategica per l’innovazione (ASI), un programma preliminare di lavoro triennale aperto;
  • prepara e amministra la procedura di selezione delle CCI e garantisce che le varie tappe di tale procedura si svolgano in modo trasparente e obiettivo;
  • prepara, negozia e conclude accordi contrattuali con le CCI;
  • organizza il forum delle parti interessate, ivi compresa la configurazione speciale dei rappresentanti degli Stati membri;
  • garantisce l’attuazione di efficaci procedure di monitoraggio e valutazione delle prestazioni dell’EIT;
  • è incaricato delle questioni amministrative e finanziarie, compresa l’esecuzione del bilancio dell’EIT, tenendo in debito conto i pareri ricevuti dalla funzione interna di revisione contabile;
  • è incaricato di tutte le questioni relative al personale;
  • sottopone il progetto di bilancio e di conti annuali alla funzione interna di revisione contabile e, successivamente, al comitato direttivo tramite il comitato esecutivo;
  • vigila sul rispetto degli obblighi che incombono all’EIT in virtù dei contratti e degli accordi che esso ha concluso;
  • garantisce un’efficace comunicazione con le istituzioni dell’Unione;
  • agisce nell’interesse dell’EIT, salvaguardandone gli obiettivi e la missione, l’identità, l’autonomia e la coerenza, in modo indipendente e trasparente.

 

Criteri di selezione

  • Cittadinanza: essere cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea.
  • Laurea o diploma universitario.
  • Esperienza professionale: aver maturato almeno 15 anni di esperienza post laurea a un livello al quale danno accesso le suddette qualifiche; almeno 5 anni devono essere stati maturati in attività relative ai settori dell’EIT: innovazione, ricerca, impresa e/o istruzione superiore.
  • Esperienza in funzione dirigenziale di almeno 5 anni.
  • Lingue: i candidati devono avere una conoscenza approfondita di una lingua ufficiale dell’Unione europea e una conoscenza soddisfacente di una seconda lingua ufficiale, nella misura necessaria per svolgere le funzioni richieste.
  • Limiti di età: al termine di scadenza per la presentazione delle candidature, i candidati devono essere in grado di portare a termine l’intero mandato quadriennale prima di raggiungere l’età del pensionamento. Per gli agenti temporanei dell’Unione europea l’età del pensionamento scatta l’ultimo giorno del mese in cui compiono 66 anni.
  • Inoltre, i candidati devono essere in regola con le leggi applicabili in materia di obblighi militari, offrire le garanzie di moralità richieste per le funzioni da svolgere ed essere fisicamente idonei alle loro mansioni.

Il candidato ideale al ruolo di direttore dell’Istituto europeo di innovazione e tecnologia deve avere:

  • ottime capacità analitiche e organizzative;
  • una buona conoscenza e comprensione delle istituzioni dell’UE, del loro funzionamento e della loro interazione;
  • un’esperienza comprovata nella gestione delle risorse di bilancio, finanziarie e umane, in un contesto europeo o internazionale;
  • eccellenti capacità di comunicazione scritta e orale e una spiccata capacità di negoziazione;
  • la capacità di dirigere e motivare un grande gruppo di lavoro in un contesto europeo, multiculturale e multilingue;
  • una buona conoscenza delle politiche dell’UE, delle procedure e delle attività a livello internazionale pertinenti alle attività dell’EIT;
  • un’ottima padronanza dell’inglese (la lingua di lavoro dell’EIT) costituisce un titolo preferenziale.

 

Modalità di selezione

Il direttore è nominato dal comitato direttivo dell’EIT da un elenco ristretto stilato dalla Commissione europea.

La Commissione Europea istituirà una commissione di preselezione.

La commissione di preselezione esaminerà tutte le candidature al fine di selezionare un certo numero di candidati, i quali possono essere convocati a sostenere un colloquio con la commissione di preselezione.

Dopo i colloqui, la commissione di preselezione proporrà un elenco di candidati da convocare per un altro colloquio con il comitato consultivo per le nomine (CCN) della Commissione europea.

I candidati convocati per un colloquio con il CCN parteciperanno a un Assessment center gestito da consulenti esterni.

Il CCN stilerà un elenco ristretto di candidati

I candidati selezionati dal CCN sosterranno un colloquio con il commissario o con i Commissari responsabili.

La Commissione stilerà un elenco ristretto e lo trasmetterà al comitato direttivo dell’EIT.

I candidati sosterranno un colloquio con il comitato direttivo dell’EIT. Quest’ultimo nominerà direttore uno dei candidati dell’elenco ristretto.

 

Presentazione delle domande

L’iscrizione si fa per via elettronica collegandosi qui a questo sito.

Il termine ultimo per l’iscrizione è venerdì 29 giugno 2018, ore 12 (mezzogiorno), ora di Bruxelles.

 

Condizioni di lavoro

Il direttore sarà nominato con la qualifica di agente temporaneo di grado AD14, per un periodo di quattro anni, prorogabile un’unica volta.
Tutti i neoassunti devono superare un periodo di prova di nove mesi.

La sede di servizio è Budapest (Ungheria), dove ha sede l’EIT.

 

SCARICA QUI IL BANDO IN PDF

 

Check Also

logo Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie

Un esperto in comunicazione sui cambiamenti sociali e comportamentali

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC), con sede a ...

Lascia una risposta