Home » sede (area geografica) » bruxelles » Sei un traduttore? Trova lavoro all’Unione Europea
Parlamento Europeo

Sei un traduttore? Trova lavoro all’Unione Europea

Diventare traduttore all’Unione Europea è un’ottima opportunità di lavoro. In particolare, c’è un nuovo concorso europeo per selezionare traduttori di lingua tedesca, francese, italiana e olandese (neerlandese).

Il termine ultimo per l’iscrizione è il 5 settembre 2017.

Il concorso generale per esami è organizzato dall’Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO)  al fine di costituire elenchi di riserva dai quali le istituzioni dell’Unione Europea, soprattutto il Parlamento europeo e il Consiglio, potranno attingere per l’assunzione di nuovi funzionari “traduttori” (gruppo di funzioni AD).

Gli eventuali posti di lavoro proposti ai candidati idonei saranno a Bruxelles o a Lussemburgo.

Mansioni da svolgere

Il ruolo principale di un amministratore linguistico (traduttore) è eseguire traduzioni di alta qualità.

I compiti di un amministratore linguistico (traduttore) comprendono:

  • l’esecuzione di traduzioni e revisioni di documenti a partire da almeno due lingue straniere verso la lingua principale;
  • lo svolgimento di ricerche terminologiche;
  • il contributo alle azioni di formazione e allo sviluppo di strumenti informatici.

I testi da tradurre, spesso complessi, sono generalmente di natura politica, giuridica, economica, finanziaria, scientifica o tecnica e riguardano tutti i settori di attività dell’Unione europea.

 

Requisiti di ammissione

Condizioni generali:

  • godere dei diritti civili in quanto cittadini di uno Stato membro dell’UE;
  • essere in regola con le norme nazionali vigenti in materia di servizio militare;
  • offrire le garanzie di moralità richieste per l’esercizio delle funzioni da svolgere.

Condizioni specifiche – lingue:

  • i candidati devono disporre di conoscenze in almeno 3 lingue ufficiali dell’UE.

Condizioni specifiche – qualifiche ed esperienze professionali:

  • un livello di studi corrispondente a una formazione universitaria completa di almeno 3 anni attestata da un diploma (conseguito obbligatoriamente entro il 31 dicembre 2017);
  • non è richiesta esperienza professionale.

 

Selezione

Occorre compilare l’atto di candidatura nella lingua scelta come lingua 2.

I candidati saranno convocati a sostenere una serie di test a scelta multipla su computer in uno dei centri accreditati dell’EPSO.

I candidati selezionati saranno convocati a due prove di traduzione in uno dei centri accreditati dell’EPSO.

I candidati che hanno conseguito uno dei migliori punteggi complessivi nelle prove di traduzione saranno convocati per una giornata presso un Assessment Center, in linea di massima a Bruxelles, per sostenere le prove nella loro lingua 2.

La commissione giudicatrice compilerà, per ogni concorso e per ogni opzione (le diverse lingue), un elenco di riserva, fino a concorrenza del numero di posti disponibili. L’elenco di riserva e i passaporti delle competenze dei candidati idonei saranno messi a disposizione delle istituzioni dell’UE per le procedure di assunzione e le prospettive di sviluppo della carriera.

L’inserimento in un elenco di riserva non costituisce diritto o garanzia di assunzione.

Presentazione della domanda

Occorre iscriversi per via elettronica collegandosi al sito dell’EPSO http://jobs.eu-careers.eu
La domanda va presentata entro il 5 settembre 2017 alle ore 12:00 (mezzogiorno).

Scarica il bando in PDF

Check Also

EC - European Commission commissione europea

L’Ufficio Lotta Antifrode (Olaf) cerca un direttore generale

La Commissione Europea intende assumere un direttore generale dell’Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF) in qualità di ...

Lascia una risposta